Milena Krais
DEFORM
15.10.2011 – 10.01.2012
 

La galleria Swing in occasione della sua apertura al pubblico, è lieta di annunciare la prima mostra in Italia della designer tedesca Milena Krais (Pforzheim, 1986). Il progetto espositivo indaga l’universo della bellezza attraverso una personale riflessione che ne mette in luce gli stereotipi nella cultura contemporanea. Il dilagante boom della chirurgia estetica tende a esorcizzare le fragilità umane, l’ossessione del corpo e della sua perfezione, la trasformazione fisica che avanza e la paura della morte. Prepotenti messaggi mediatici invitano a essere belli a ogni costo, belli quindi migliori e felici. La ricerca di Milena Krais, coniugando abilmente forma e funzione, mette in discussione i canoni estetici tradizionali esaltando il potere di seduzione delle dissonanze plastiche e manifestando una certa fascinazione per il diverso. In mostra dieci opere uniche realizzate nel 2011, alcune presentate in anteprima lo scorso giugno nella sezione New Talents dell’ International Design Festival di Berlino, altre prodotte in esclusiva per gli spazi di Benevento. Il punto di partenza è una seduta comune, icona della vita quotidiana, “deformata” dalla giovane designer attraverso un lento processo manuale che ne modula le morbide e sinuose superfici fino a plasmare una nuova identità formale. “Le sedute Deform sono allusioni alla deformazione del corpo in differenti modi. Deform mostra al secondo sguardo imperfezioni proprie del corpo umano, come grumi e gonfiori. Nonostante queste alterazioni, Deform riesce a conservare uno standard estetico attraverso la scelta del colore e l’omogeneità delle superfici lavorate a maglia. Deform ci sfida a mettere in discussione la contraddizione tra bellezza e bruttezza e a rompere con l’ossessione di inseguire il corpo perfetto”. Milena Krais